raspberry

Raspberry PI Compute module 3 CM3

Nuova versione della Compute Module

Recentemente è stata presentata la versione 3 della Compute Module ispirata all’architettura della Raspberry PI 3. Questa scheda è pensata principalmente per un utilizzo industriale e per essere installata in sistemi embedeed. Questa soluzione basata sul processore Broadcom BCM2837 (1.2GHz, 64bit, quad-core, 1GB Ram) permette di avere un modulo molto più performante del precedente (presentato nel 2014 e basato sul processore BCM2835) mantenendo, in gran parte, la retro compatibilità col Compute Module 1. La versione standard del CM3 è dotata di un modulo di memoria eMMC da 4GB che permette di ospitare il sistema operativo mentre la versione Lite è sprovvista di tale memoria e quindi sarà necessaria una memoria SD esterna come avviene per la Raspberry PI 3.

Compute Module 3

Per sviluppare il proprio prototipo è stata realizzata la carrier board Compute Module IO Board V3 (CMIO3) che agevola la rapida prototipazione del progetto e di eseguire quindi i relativi test di funzionamento prima di spostare il Computer Module 3 sul prodotto finale.

Continua a leggere

Pi ZERO il primo Raspberry PI a 5 dollari

Pi Zero il computer più economico della storia

La fondazione Raspberry PI (www.raspberrypi.org) ci stupisce nuovamente introducendo la piccola PI ZERO, una nuova scheda dalle dimensioni disarmanti e dal costo di appena 5 dollari. Un piccolo computer (o meglio una piccola scheda madre) che permetterà di realizzare una miriade di progetti investendo una cifra irrisoria, ala portata di tutti.
Se qualche anno fa eravamo abituati ad avere in allegato alle riviste di tecnologia un dvd in omaggio piuttosto che piccoli gadget elettronici, oggi sembra incredibile vedere la PI Zero allegata alla rivista MagPI! Un computer in omaggio allegato alla rivista!

Raspberry Pi Zero

Nonostante il prezzo di lancio di 5 dollari, il SoC utilizzato (Broadcom BCM2835) è identico a quella della Raspberry PI Model A+ ma con una frequenza da 1GHz e una Ram da 512MB.

Continua a leggere

Raspberry PI primi passi

Tutorial Raspberry PI per principianti

Arduino ha rivoluzionato il mondo dei makers semplificando la creazione di nuovi dispositivi e progetti in modo semplice e veloce. Negli ultimi anni le schede Arduino sono diventate un ecosistema in grado di soddisfare tipologie di applicazioni molto diverse tra loro. Nonostante questa onnipresenza nei progetti dei makers nel febbraio del 2012 abbiamo visto nascere un nuovo dispositivo, la Raspberry PI, che probabilmente ha sorpreso anche i suoi creatori visto che nel giro di poco tempo la scheda è andata sold-out ed è tornata disponibile solo dopo alcuni mesi! Qualcuno l’ha definita prematuramente una Arduino killer ma successivamente si è dimostrata un ausilio, una scheda che può coesistere con il mondo Arduino.
Raspberry PI è in effetti un piccolo computer che permette di far girare un sistema operativo Linux, con la capacità di interagire con il mondo esterno grazie ad un connettore che permette di collegarla a dispositivi hardware o creare circuiti personalizzati.
Il suo successo è anche dovuto, probabilmente, ad un costo molto contenuto e alla crescente community che supporta gli utenti che vogliono imparare ad utilizzare la scheda.

Raspberry pi tutorial e progetti

Raspberry PI 2 Model B

Solitamente l’uso di un sistema Linux spaventa un po gli utenti alle prime armi perché il suo uso non è molto intuitivo e soprattutto programmare in questo ambiente richiede determinate conoscenze e abilità. Ma in effetti lo scopo della Raspberry PI è quello di insegnare i rudimenti dell’informatica e dell’elettronica in particolar modo agli studenti delle scuole elementari e primarie.
La programmazione è resa semplice (o comunque alla portata di molti) utilizzando un linguaggio di scripting evoluto e moderno come Python (il nome PI sta per Python).

Continua a leggere

Preferiti
Rimani aggiornato

Sondaggi
Sorry, there are no polls available at the moment.
Seguimi su Twitter