Arduino

Argomenti relativi alla programmazione con Arduino

Costruire la centralina di volo del quadricottero

Come costruire e posizionare la centralina di volo sul quadricottero

Lo schema elettrico ci permette di capire come sono collegati tra loro i diversi elementi elettronici. Nella pratica dobbiamo usare le nostre manualità per costruire il circuito in maniera corretta e ordinata.
Nell’elenco seguente trovate il riepilogo dei materiali presenti nello schema elettrico che ho usato per costruire la scheda di volo:

  • Arduino Mini (Acquistabile ovunque nel mondo!)
  • IMU GY80 (Acquistabile su Ebay)
  • Regolatore di tensione LM7805
  • Fili, connettori e stagno
  • Led rosso da 3mm
  • Resistenza da 330 ohm e da 4.7Kohm
  • Condensatori elettrolitici da 100uF
  • Condensatori poliestere sa 100nF

Come supporto per montare i componenti ho usato una basetta mille fori. I collegamenti sono stati realizzati usando filo da 1 mm per la sezione di alimentazione e filo da 0.25 mm per il collegamento dei componenti elettronici.

Centralina Arduino Multiwii Quadricottero

Continua a leggere

Arduino e multiwii, costruire la scheda di controllo quadricottero

Arduino e Multiwii, come costruire una scheda di controllo volo

Tutti i componenti che abbiamo assemblato nello scorso articolo devono essere controllati da una centralina elettronica che elabori i segnali provenienti dal radiocomando e quelli provenienti dai sensori inerziali.
In commercio esistono soluzioni già pronte semplici da installare e con impostazioni e calibrazioni pronte al volo. Nel nostro caso utilizzeremo invece una scheda Arduino Mini e un sistema inerziale a nove assi.

La parte software che girerà su Arduino Mini è un progetto open source molto popolare che ha riscosso nel tempo diversi successi, MultiWii. Essendo un progetto open abbiamo la possibilità di vedere gli algoritmi che gestiscono il quadricottero, opportunità sicuramente interessante e formativa.

Tutte le informazioni riguardo il montaggio e il caricamento del software sono disponibili sul sito ufficiale MultiWii.com e su MultiWii.it. In questo tutorial illustrerò questi passaggi in modo semplice affinché gli utenti con poca esperienza possano riuscire nella realizzazione di questo progetto.
Possiamo usare diverse schede Arduino, ma quella che consiglio è la Mini, questo perchè ha dimensioni e peso contenuti, l’unico inconveniente, se cosi si può definire è che dobbiamo utilizzare il convertitore usb2serial light per effettuarne la programmazione.

Continua a leggere

Assemblare i componenti del quadricottero

Come costruire un quadricottero. Unire i componenti.

Dopo aver affrontato in maniera generica gli argomenti basilari riguardanti il volo e i componenti che compongono un quadricottero, è il momento di iniziare a smanettare con cacciaviti e saldatore per assemblarli tra loro.
Il materiale che ho acquistato per realizzare il quadricottero è elencato di seguito:

I componenti sono stati acquistati da HobbyKing.com, ma potete recuperarli anche in altri negozi online. E’ possibile acquistare materiali simili che rispettino le stesse caratteristiche tecniche ad esempio un Esc di altra marca che eroghi comunque 20A, oppure un radiocomando modo 2 piuttosto che modo 1.
Per chi acquista da HobbyKing.com per la prima volta il mio consiglio è quello di selezionare il magazzino europeo o inglese tramite l’apposito link, in modo da non avere problemi relativi a pagamenti doganali aggiuntivi, poiché di default la merce arriva dal magazzino cinese.

Dovete anche procurarvi un minimo di attrezzatura, come chiavi e cacciaviti, un saldatore a stagno e eventualmente una terza mano, utile per tenere fermi i componenti mentre effettuate le saldature.

Continua a leggere

I componeti di un quadricottero

Costruire un quadricottero, i componenti principali

Nel precedente articolo abbiamo appreso le nozioni base che riguardano il volo di un quadricottero. In questo andiamo a vedere nel dettaglio quali sono i componenti principali che costituiscono il nostro aeromodello.
Partiamo subito da un elenco delle parti per poi analizzare in dettaglio gli elementi

  • 2 Eliche CW (senso di rotazione Orario)
  • 2 Eliche CCW (senso di rotazione Antiorario)
  • 4 motori Brushless
  • 4 ESC (Electronic Spedd Controller)
  • 1 FC (Flight Controller)
  • 1 Frame (Telaio)
  • 1 Batteria LiPo (Polimeri di Litio)
  • 1 radiocomando con ricevitore 4 o più canali
Premessa

La descrizione e la scelta degli elementi viene affrontata in modo pratico, basato sulla mia piccola esperienza, non vengono analizzati tutti gli aspetti tecnici legati alle leggi fisiche e ai calcoli matematici che portano la scelta e l’abbinamento delle varie parti. Come anticipato nello scorso articolo questa è solo una guida molto basilare, con lo scopo di introdurre semplici nozioni che dovranno necessariamente essere approfondite per avere nozioni complete sulla costruzione e sul volo dei quadricotteri.

Continua a leggere

Come costruire un quadricottero con Arduino

Tutorial per realizzare un quadricottero

introduzione

Il mondo dei quadricotteri si sta diffondendo in modo esponenziale negli ultimi tempi, troviamo modelli di ogni tipo con funzioni diversificate, dai modelli ultra sofisticati per rilievi e riprese video fino a modelli giocatolo da poche decine di euro, passando per quelli destinati al trasporto di piccoli oggetti o a modelli impiegati nel soccorso e nel controllo. Costruire e capirne il funzionamento è un’esperienza molto soddisfacente anche se i costi, purtroppo,  per realizzare un semplice modello non sono molto contenuti, probabilmente si arriverà ad una spesa tra i 200 e i 350€.

Ho passato diverso tempo nel cercare informazioni tecniche e nella realizzazione di un modello, superando diverse difficoltà, a volte banali, che vorrei condividere con voi scrivendo alcuni tutorial. Non mi reputo un esperto in materia quindi potrei fare alcuni errori nell’affrontare certi concetti, ma in vari siti, anche esteri, non ho trovato tutti i passaggi dettagliati che portano alla costruzione di un quadricottero in maniera semplice, ma se in alcuni la parte software è spiegata egregiamente non lo è la parte hardware o viceversa.
Quindi quello che cercherò di fare è di scrivere una guida passo passo sulle procedure che portano a far volare un piccolo quadricottero.

Continua a leggere

Arduino leggere tag rfid con ID-12

Come acquisire un tag rfid tramite lettore ID12

In un vecchio articolo avevamo visto come  utilizzare il lettore ID-12 impiegando la scheda Netduino, per acquisire il codice di un tag 125KHz. Ho ricevuto diverse richieste per creare un piccolo tutorial che prevedesse l’uso di una scheda Arduino.
La parte teorica, relativa alla tecnologia rfid e alle caratteristiche del lettore ID-12, rimane pressoché invariata. Anche lo schema elettrico è identico dato che il Netduino possiede la stessa disposizione dei pin come una Arduino UNO. Per chiarezza riporto comunque  i collegamenti tra la UNO ed il lettore di tag.

Arduino ID-12LA

Continua a leggere

Gestire una tastiera 4×3 con Arduino

Come utilizzare un keypad a 12 tasti (tastiera 4×3) con Arduino UNO

Gestire una tastiera 4×3 o comunemente tastierino numerico, permette di sviluppare applicazioni nelle quali l’utente ha la possibilità di interagire con Arduino UNO immettendo codici numerici, come ad esempio password per accedere ad aree riservate o impostare parametri per far funzionare in modo corretto un apparecchio.
La lettura dello stato dei pulsanti del tastierino avviene eseguendo un continuo scansionamento (pooling) degli stessi.

Un tipico tastierino 4×3 è composto da una matrice di pulsanti disposti in 4 righe e 3 colonne. Quando premiamo un pulsante della tastiera viene collegata elettricamente una riga con una colonna.

Tastiera Continua a leggere

Motor Shield utilizzarlo con Arduino UNO

Come pilotare motori dc utilizzando il motor shield

I motorini dc sono molto comuni nei vecchi giocatoli, possiamo recuperarli per costruire nuovi giochi, dei robot o dei rover utilizzando una scheda Arduino o Netduino. Queste schede, come è noto, non permettono di pilotare direttamente un motore dc perché la corrente in uscita dai pin è insufficiente ed il rischio di danneggiare irreparabilmente la scheda è inevitabile.
Esistono in commercio numerosi shield che dispongono di driver capaci di alimentare questi motorini dc, genericamente chiamati motor shield.

Motor Shield

Quello che ho utilizzato per questo tutorial è il motor shield ufficiale versione R3. Lo shield si basa sul driver L298P prodotto da ST microelectronics, configurabile anche per pilotare motori passo passo come visto in questo precedente tutorial.

Continua a leggere

Sondaggi

Quali sistemi usi maggiormente per i tuoi esperimenti?

View Results

Loading ... Loading ...
Seguimi su Twitter